La città di Firenze, tra le sue tante particolarità, è caratterizzata da una numerosa concentrazione di piccoli editori, forse perché essere pubblicati a Firenze è, e rimane, un vanto per la maggior parte degli autori.

Nella metà degli anni 70 Riccardo Tassinari fonda la società “Lito 3” per offrire servizi a editori e importanti stabilimenti litografici.
Le “Edizioni Tassinari Sas” si concretizzano, invece, nel 1997 per ridare vita alla pubblicazione del “bA-Bollettino degli Architetti” della Toscana”.

Vista la profonda e consolidata esperienza del fondatore Riccardo Tassinari – riconosciuto in seguito anche dal Tribunale di Firenze come Consulente Tecnico in Arti Grafiche –, le “Edizioni Tassinari Sas” si sono contraddistinte nel tempo per la particolare conoscenza, cura e precisione nel ricercare le carte, la stampa e le rilegature più adatte all’argomento trattato, operando con la massima attenzione sia nella realizzazione delle proprie opere che in quelle affidatele da altri editori.

Le “Edizioni Tassinari Sas” hanno sistematicamente anticipato le trasformazioni del settore avvenute nelle varie epoche: dalle composizioni in piombo delle Monotype, Linotype (ormai pezzi da museo) alla fotocomposizione con i sistemi primordiali a codici; dalla camera oscura per le riproduzioni con la retrocamera di tratti e bianco/neri, allo scanner; dalla fusione manuale delle pellicole del testo con i fotoliti delle immagini, alla impaginazione elettronica con i primi sistemi Mac.

La selezione dei testi proposti dai vari autori, seppure ben operata, ha prodotto risultati migliorabili per quanto riguarda la diffusione a livello nazionale, ma la conoscenza dall’interno delle varie lavorazioni tipo-litografiche – unitamente alla precisione, quasi maniacale – hanno dato modo alle “Edizioni Tassinari Sas” di accedere ad importanti opere editoriali, portate felicemente a termine.

oltre 500 pubblicazioni eseguite

35 anni di attività professionale

Condividi Edizioni Tassinari sui social